RSI (Relative Strenght Index) indicatore tecnico di borsa e forex

Per RSI si intende l’indicatore tecnico “Relative Strenght Index”, che fa parte della sottocategoria degli “Oscillatori”. Si tratta di un indicatore tecnico molto utilizzato per misurare il cambio di prezzo, e cercare di capire se il mercato che si ha intenzione di contrattare, si trova in una situazione di ipervenduto oppure ipercomprato. Stiamo dunque parlando di un indice che misura la forza relativa di un determinato mercato, e che si applica allo studio del grafico del mercato. Stiamo dunque parlando di un indicatore, che per certi versi, è molto semplice da capire, quasi quanto l’indicatore stocastico, e anch’esso serve per avere dei segnali di vendita, oppure di acquisto.

Broker Caratteristiche Vantaggi Recensione Iscriviti
Plus500 Conto demo gratuito servizio CFD Recensione Iscriviti
24Option Trading su forex e opzioni Rendimenti oltre l'85% Recensione Iscriviti
Markets.com Piattaforma di trading di Safecap Investment Ltd. Trading su forex e azioni Recensione Iscriviti
IQ Option Deposito minimo 10€ Rendimenti al top Recensione Iscriviti
XM.com Broker con zero spread Deposito minimo 5€ Recensione Iscriviti
eToro Broker ideale per principianti Social e copy trading Recensione Iscriviti

Solitamente l’RSI viene utilizzato con un periodo di tipo “standard” di 14 periodi, ma è possibile impostarlo secondo le proprie preferenze, senza troppi problemi (basta cambiare il numero di periodi nel selettore dell’indicatore tecnico sulla piattaforma di trading). Aumentando il numero di periodi, sarà possibile ottenere un indicatore più stabile, ma meno reattivo e quindi con curve meno marcate. Invece, diminuendo il numero dei periodi disponibili, sarà possibile ottenere un RSI estremamente più reattivo. Periodi troppo alti, oppure periodi troppo bassi, sono sempre e comunque sconsigliati, in quanto non fanno altro che aumentare la quantità di “falsi positivi”.

Sul grafico, l’RSI risulta essere un valore che oscilla tra gli 0, oppure i 100. Tuttavia, le due aree più importanti, sono quella sopra i 70, e quell’altra che è sotto il valore di 30. Queste due aree sono estremamente importanti, per il semplice motivo che al di sotto dei 30 siamo certi che il mercato si trova in uno stato di ipervenduto, mentre al di sopra di 70 ci troviamo bensì in una situazione di ipercomprato.

Ergo, ogni volta che l’indicatore tecnico RSI, si trova nella zona di ipercomprato, o nella zona di ipervenduto, potrebbe dunque andare incontro ad una inversione o correzione del prezzo. La linea mediana, è ovviamente quella di 50, e si tratta di una zona estremamente utile per capire la direzione generale del cross, in quanto basta vedere se si trova sopra o sotto i 50, per capire se il trend è bullish o bearish. Sicuramente, il trucco principale dell’RSI, per poterlo sfruttare al massimo, è quello di cercare la divergenza tra il grafico del mercato e quello dell’RSI.

Strategia Trading RSI

L’RSI si presta bene per essere utilizzato con la Media Mobile, in modo da poter trovare i migliori segnali di inversione, che non sempre vengono forniti con il semplice oscillatore. Infatti, non sempre l’ipercomprato dell’RSI è un vero e proprio segnale per vendere il mercato in questione. Così come l’ipervenduto dell’RSI non sempre è un vero e proprio segnale per comprare il mercato sottostante.

Infatti, è praticamente impossibile poter pensare di sapere quando avverrà la fatidica inversione. Per poter cercare di prevedere in maniera migliore i segnali forniti dall’RSI, è possibile utilizzare una “arma” aggiuntiva, ovvero utilizzare una arma a proprio favore: una media mobile affiancata all’RSI.

indicatore rsi

Praticamente, utilizzando una media mobile insieme all’RSI, si riesce ad avere un segnale di trading molto più affidabile. Sarà possibile dunque avere degli ottimi segnali di trading. Quando l’RSI buca al ribasso la media mobile, significa che il cross diminuisce di valore, e quindi è consigliabile andare short. Quando invece la media mobile viene bucata verso l’alto, e il cross aumenta di prezzo, è consigliabile andare long.

analisi tecnica rsi

Come è possibile vedere dal grafico, ogni singola volta che l’RSI supera la media mobile al rialzo o al ribasso, un segnale si genera.

RSI come funziona

L'indice di forza relativa (RSI) è un indicatore tecnico utilizzato per l'analisi dei mercati finanziari. L’RSI è un indicatore tecnico che si occupa di tracciare la forza o la debolezza di un titolo oppure di un mercato, sulla base dei passati del grafico.

L’indicatore RSI viene classificato come un oscillatore di tipo momentum, ovvero un indicatore che misura la velocità e la forza dei movimenti di prezzo dei mercati finanziari. Per momentum si intende il tasso di aumento oppure di decremento dei prezzi.

L’indicatore tecnico RSI, calcola la quantità di momentum, come un rapporto tra le chiusure di prezzi più alte e quelle più basse. Quindi è ovvio che se un dato mercato avrà avuto più andamento verso l’alto, l’RSI sarà dunque molto più positivo rispetto ad un’altro asset che avrà avuto una movimentazione più negativa. L’RSI viene solitamente impostato a 14 giorni (o 14 periodi), come abbiamo affermato qualche capoverso fa.

L’RSI fu inventato da J. Welles Wilder, che pubblicò la sua scoperta in un libro: New Concepts in Technical Trading Systems. Il libro fu poi pubblicato anche nella rivista “Commodities”, nel giugno 1978. Da allora, è diventato uno degli oscillatori più popolari. Ogni giorno, moltissimi trader, utilizzano l’RSI per entrare a mercato e fare profitti sui mercati finanziari, grazie a questo indicatore tecnico, che permette di ricevere e sfruttare numerosi segnali di trading online.

Per iniziare ad utilizzare l’indicatore RSI, è sufficiente registrarsi ad uno qualsiasi dei broker presenti nelle nostre pagine, in quanto sono tutti regolati CONSOB, e dotati di indicatore RSI nella lista degli indicatori tecnici. Il migliore tra i broker, per la qualità dell'interfaccia e la chiarezza dei grafici, è Plus500: clicca qui per aprire subito il tuo conto. Puoi appronfondire la conoscenza di questo broker leggendo la nostra recensione di Plus500.