Come comprare azioni: La guida completa 2020

Stai pensando di “giocare” in borsa e diventare un investitore? Prima di lanciarti in qualsiasi investimento, dovresti pensare alla tua strategia e se puoi gestire il rischio connesso a tale investimento. Se sei pronto, questa guida ti fornisce una serie di informazioni e regole che dovresti conoscere prima di comprare azioni.

Presentarti al quartier generale di Amazon a Seattle agitando una busta piena di soldi non è certamente il modo migliore per partecipare ad una riunione degli azionisti. La maggior parte delle aziende, tutte quelle di grandi dimensioni, richiede di passare attraverso un mediatore o un broker registrato per accedere alle azioni.

Un broker è solo un termine generico per individuare un “intermediario” autorizzato ad acquistare azioni. Questo potrebbe essere un agente di cambio, una banca, un broker online o un consulente finanziario.

Come iniziare a investire in azioni

È sorprendentemente facile iniziare a investire in azioni. Il processo richiede solo tre cose: un broker per fare trading, denaro da investire e un'idea di quali azioni comprare.

La parte più semplice di questo processo d’acquisto sarà trovare un broker o una piattaforma di investimento per fare trading. Potresti scegliere a caso, ma non tutti i broker sono affidabili quindi bisogna scegliere con attenzione a chi affidare il proprio denaro. La seconda scelta importante è decidere esattamente cosa dovresti acquistare. Azioni? Un fondo comune? Un ETF? La scelta è ampia e dipende da te.

Gli investitori parsimoniosi e auto-motivati ​​che sanno esattamente cosa vogliono si troveranno meglio coi broker online, in particolare con quelli che offrono trading senza commissioni. Questi servizi di investimento online sono un modo economico e semplice per comprare azioni. I consulenti finanziari, le banche e i broker in carne ed ossa offrono un servizio più personalizzato ma sono anche l'opzione più costosa.

Acquistare azioni in banca

L’acquisto in banca di titoli azionari è certamente una delle opzioni più ovvie ma non è la più conveniente e certamente non è la più semplice e alla portata di tutti.

Gli investimenti azionari sono spesso visti come un qualcosa di complesso e difficile da raggiungere, che necessita di capitali considerevoli e competenze specifiche. Effettivamente per acquistare azioni in banca servono capitali “importanti” e bisogna sopportare elevati costi di commissioni e bolli, ma soprattutto non si può vendere allo scoperto, quindi si può trarre profitto solo se il titolo sul quale abbiamo investito sale di valore.

Vediamo di valutare le caratteristiche degli intermediari bancari:

Vantaggi:
  • Affidabilità e fiducia: le banche sono solitamente aziende solide e regolamentate quindi il vostro denaro è al sicuro
Svantaggi:
  • Commissioni elevate: possono sembrare poca cosa rispetto all’utile generato dalla speculazione ma le commissioni influiscono parecchio sul profitto.
  • Pochi strumenti: raramente le banche offrono piattaforme moderne per il trading online.
  • Apertura conto titoli: occorre aprire un conto dedicato per acquistare titoli azionari con l’aggravio di ulteriori costi e complicazioni burocratiche.

Negoziare con i CFD

Al di là del vantaggio indiscutibile che offre la banca in quanto “sicura” ed autorizzata alla vendita di titoli, gli altri sono tutti svantaggi. Se non si è dei trader professionisti e ben capitalizzati non è conveniente utilizzare una banca come intermediario.

Tutti coloro che vogliono garantirsi la massima libertà operativa per comprare azioni e altri asset la soluzione ideale è quella di utilizzare i contratti CFD.

I CFD sono degli strumenti derivati negoziabili online che consentono di guadagnare dalle variazioni di prezzo di un titolo sottostante. Possono essere Azioni ma anche Indici, Valute, Materie prime, ecc. Con i CFD si specula anche al ribasso grazie alla possibilità di “vendere allo scoperto”, quindi si può guadagnare in ogni scenario di mercato.

I vantaggi dei CFD rispetto al trading bancario

Ecco i 3 principali vantaggi del trading con i CFD rispetto al tradizionale trading bancario per investire in azioni:

  • Commissioni zero: con i CFD non ci sono commissioni nè spese fisse per aprire posizioni a mercato e non ci sono canoni mensili fissi da pagare per tenere aperto il conto di trading. I broker che offrono i CFD, guadagnano soltanto dallo Spread: la differenza (molto esigua) del prezzo di acquisto di un titolo rispetto a quello di vendita.
  • Piccoli capitali: le piattaforme di trading online che offrono CFD permettono di investire anche piccole somme perchè utilizzano la leva finanziaria che funge da “moltiplicatore” dell’investimento.
  • Sicurezza e Affidabilità: i CFD sono uno strumento finanziario sicuro e regolamentato, i principali broker sono sicuri al 100% perchè operano sotto il controllo della CONSOB per l’Italia e di altri enti di vigilanza in Europa.

I migliori broker per comprare azioni

Broker Caratteristiche Vantaggi Recensione Iscriviti
eToro Intuitivo Social e copy trading Recensione Iscriviti
66% degli account CFD retail perde soldi
INvestous Miglior BROKER Corso gratis Recensione Iscriviti
86,24% degli account CFD retail perde soldi
Plus500 Conto demo gratuito servizio CFD Recensione Iscriviti
XM.com Broker con zero spread Deposito minimo 5€ Recensione Iscriviti
xtb Conto demo gratuito No minimo deposito Recensione Iscriviti

Fra questi, abbiamo selezionato i 3 migliori broker per investire in azioni. Si tratta di broker sicuri, autorizzati e regolamentati, ognuno dei quali ha delle caratteristiche e degli strumenti che lo rendono più adatto ad una tipologia d’investitore piuttosto che ad un altra.

Analizziamo le funzionalità di ognuno di questi broker per il trading sulle azioni.

eToro e il Copy Trading

eToro è sicuramente il broker con il maggior numero di utenti al mondo, circa 10 milioni. Questo la dice lunga sull’affidabilità e la semplicità d’uso di questa piattaforma di trading. Naturalmente anche eToro è autorizzato ad operare in Italia dalla Consob.

I principali vantaggi dei questa piattaforma sono:

  • Conto demo gratuito e illimitato: Anche eToro offre un conto demo gratuito e illimitato a tutti i suoi utenti.
  • Copy trading: è uno strumento che permette di replicare le operazioni a mercato dei migliori trader presenti sulla piattaforma. Basta selezionare quelli più profittevoli e con un click un software automatizzato copia tutte le loro operazioni.

Grazie al Copy Trading anche un trader con poca (o senza) esperienza può trarre profitto dai mercati affidandosi all’esperienza dei trader più esperti che operano su eToro.

Per vedere le performance dei Top Traders di eToro clicca qui

Investous e i segnali di trading gratuiti

Investous è un broker molto diffuso anche per l’ottima assistenza che rivolge ai suoi investitori. Si tratta ovviamente di un broker autorizzato dalla Consob e registrato in Europa alla CySEC.

I principali vantaggi offerti da Investous sono:

  • Conto demo gratuito e illimitato: Per chi preferisce fare pratica senza correre rischi, Investous offre un conto demo gratuito e illimitato a tutti i suoi utenti.
  • Segnali di trading:Investous offre agli investitori dei preziosi segnali di trading gratuiti, elaborati dalla prestigiosa Trading Central. Si tratta di un servizio che fornisce affidabili indicazioni operative su tutti i mercati, compreso quello azionario.

Quindi Investous permette anche ad un trader alle prime armi di investire con profitto seguendo i segnali di trading forniti gratuitamente a tutti gli investitori della piattaforma.

Iscriviti ora a Investous cliccando qui

XTB e i piccoli investimenti

XTB è un broker serio, professionale e offre una piattaforma regolamentata dalla FCA. Come i precedenti anche XTB è autorizzato e può operare in Italia regolarmente.

Le caratteristiche principali di XTB sono:

  • Conto demo gratuito e illimitato: Anche XTB, come Investous e eToro, offre un conto demo gratuito e illimitato per tutti gli iscritti.
  • Assenza di deposito minimo: su XTB è possibile fare trading anche con soli € 10. Una soluzione perfetta per chi vuole investire sui mercati senza rischiare troppo o ha un capitale esiguo a disposizione.

L’assenza di un deposito minimo permette anche a chi non ha grossi capitali a disposizione di fare piccoli investimenti ed imparare l’arte del trading online senza correre grossi rischi.

Per iniziare a fare trading online con XTB clicca qui

Acquistare azioni ha i suoi rischi

Gli investitori che hanno il coraggio di investire in azioni sono spesso ricompensati profumatamente per la loro disponibilità a “scommettere” che un titolo aumenterà, oppure, in caso di vendita allo scoperto che perderà valore; ma ovviamente corrono il rischio di perdere parte del loro investimento.

Senza dubbio avrai già sentito parlare del rapporto rischio / rendimento: gli investitori si aspettano di essere ricompensati in proporzione al rischio che corrono con l’investimento fatto.

La tolleranza al rischio di una persona si riferisce semplicemente a quanto può permettersi di perdere.

Ad esempio, due persone stanno valutando di investire $ 1.000. Uno avrà bisogno di soldi dopo due anni per le tasse universitarie di suo figlio. L'altra ha $ 1,000,000 nel suo conto corrente e spenderebbe $ 1,000 in un paio di scarpe. Queste due persone hanno tolleranze al rischio molto diverse.

Una di queste persone deve stare molto attenta a dove investe il suo denaro perché ha necessità di quel capitale nel prossimo futuro. Quindi deve scegliere azioni solide che mantengono il valore nel tempo e che non rischiano bruschi movimenti di mercato. Non si può permettere che il capitale vada in fumo quindi ha una tolleranza al rischio piuttosto bassa.

Come ridurre il rischio

Il modo più efficace per ridurre il rischio è attraverso la diversificazione: è meglio possedere una vasta gamma di azioni in molti settori economici diversi in modo che se un titolo o anche un settore subisce una grave battuta d'arresto, rappresenterà solo una percentuale molto piccola del portafoglio d’investimento.

Se ad esempio un giorno i droni con cui consegna Amazon in USA inizieranno ad uccidere i clienti cadendogli sulla testa, non staresti più tranquillo se il titolo Amazon rappresentasse solo 1/100 del tuo portafoglio rispetto ad un disastroso 50%?

Un modo semplice per ridurre il rischio di esposizione ai mercati e diversificare il portafoglio è l'acquisto di un mix di ETF nazionali e internazionali (fondi negoziati in borsa). Sebbene gli ETF siano scambiati su borse proprio come i singoli titoli, molti contengono dozzine o addirittura centinaia di titoli. Con un singolo acquisto, puoi monitorare l'intera economia di un paese o di un settore anziché mettere tutte le uova in un solo paniere di azioni.

Oppure puoi affidarti ad un trader esperto come quelli che operano su etoro, e col copy trading ottenere un rendimento dalle sue operazioni a mercato che saranno sicuramente già ben diversificate.

Investi sul Copy Trading e crea il tuo portafoglio

Come guadagnare dal mercato azionario

Non c'è un modo sicuro di fare soldi con le azioni, a meno di non trovare una rivista economica “del futuro” con i resoconti di borsa dei prossimi anni. Una buona scelta può essere quella di mantenere le azioni per parecchio tempo. Questo periodo è spesso definito col nome di "orizzonte temporale".

La maggior parte degli investitori però non ha orizzonti temporali molto ampi, spesso cerca rendimenti a breve termine e in questo caso bisogna essere incredibilmente cauti nel mercato azionario.

Se hai bisogno di denaro per uno scopo specifico nel breve termine, le fluttuazioni naturali indicano che potrebbe non essere tutto lì quando ne avrai bisogno. I più conservatori terranno i loro soldi in un conto di deposito, di risparmio o nei titoli di stato. I rendimenti saranno certamente bassi, ma il capitale è al sicuro (salvo catastrofi economiche mondiali).

Ma vari studi hanno dimostrato che coloro che hanno la pazienza di detenere azioni per 10 o più anni hanno maggiori probabilità di essere ricompensati con rendimenti positivi che bilanciano i rischi a breve termine.

In altre parole, più tempo hai in mano un titolo, meno variabile sarà il suo prezzo in media. Le azioni non sono mai esattamente sicure, ma quelle detenute più a lungo sono più sicure.

Quando investire in borsa?

Non esiste un momento perfetto per entrare nel mercato azionario, ma come vedrai, più a lungo investi in un titolo, più è probabile che le azioni offrano rendimenti elevati.

Se sai già quali titoli vuoi acquistare, il modo più semplice ed economico per acquistarli è attraverso uno dei broker online che abbiamo visto in questo articolo. Gli account possono essere aperti in dieci minuti ed è davvero semplice iniziare da uno dei conti demo offerti gratuitamente da questi broker.

Potrai imparare a conoscere le piattaforme per poi passare agli investimenti in reale appena ti senti pronto. Ricordati che con i broker online non ci sono costi fissi.

La maggior parte delle banche impiega gli esseri umani per eseguire le operazioni, e questo ha un costo. Nell'ultimo decennio, i broker online hanno iniziato a offrire trading senza commissioni, quindi ogni centesimo che paghi va direttamente nel tuo investimento azionario, non nelle casse della banca.

Come abbiamo visto, con i CFD non si applicano commissioni sulle singole operazioni ma viene trattenuto un piccolo spread che influisce poco sul rendimento, specialmente se a lungo termine.

Per aprire un conto (con un broker CFD) è richiesto un deposito minimo davvero molto basso, al massimo $ 200 quindi si può fare trading anche con capitali davvero esigui.

Le banche invece, applicano (solitamente) una commissione per ogni azione negoziata e non permettono acquisti di singole azioni ma di pacchetti che possono costare molto denaro.

Se hai una piccola quantità di denaro da investire, cerca un broker che offre un investimento minimo basso per aprire un conto, uno di quelli proposti in questo articolo andrà benissimo. Alcuni, come XTB, non richiedono alcun investimento minimo per iniziare.

Come acquistare una quota di un titolo

Molti titoli tecnologici ben noti come Amazon e Alphabet (Google) potrebbero essere fuori portata per tutti tranne che per gli investitori più ricchi. Alcuni vengono scambiati ben oltre $1.000 per azione, ma ci sono dei metodi per “frazionare” gli investimenti.

Alcuni servizi hanno iniziato a offrire quote frazionarie di un titolo, uno di questi è rappresentato dagli ETF. Quando investi in fondi negoziati in borsa (ETF) costituiti da azioni, essenzialmente possiedi azioni frazionate. Dal momento che gli ETF vengono scambiati sul mercato azionario, l'acquisto di un'unità è semplice come l'acquisto di un'azione in una società.

Un altro modo per investire in azioni molto costose senza avere il denaro necessario è utilizzando i CFD, con questi derivati è possibile acquistare lotti, minilotti e microlotti utilizzando la leva finanziaria. Questa permette di investire (ad esempio) per migliaia di dollari avendo nel conto solo 1/10 di quella cifra.

Il Money management

Nessuno dovrebbe ergersi a guru degli investimenti, nessuno sa davvero prevedere il futuro quindi anche il mercato azionario resta imprevedibile. Ma alcune regole di base aiutano sicuramente a investire meglio.

Una di queste è quella del money management: Una corretta diversificazione implica che nessun investimento dovrebbe rappresentare oltre il 5% di un intero portafoglio. Quindi vuoi azioni Apple? Fantastico, ma non dovrebbero superare il 5% del tuo portafoglio.

Una precisazione: poiché i fondi comuni di investimento e gli ETF contengono spesso molti singoli titoli e settori al loro interno, si potrebbe benissimo detenere più del 5% del proprio portafoglio in un ETF o fondo comune e seguire ancora la regola del 5%.

Stop Loss e Take Profit

I broker online rendono il trading super intuitivo. In genere, premi il pulsante "Compra" e inserisci il simbolo del titolo azionario e la quantità di azioni da acquistare o vendere. Potrai decidere anche se impostare un ordine d’acquisto o di vendita quando si verifica una particolare condizione, ovvero quando il prezzo raggiunge un determinato livello “d’ingresso”.

Questi livelli d’ingresso vengono generalmente scelti in base ai grafici e agli indicatori presenti nella piattaforma.

Non solo, nel trading sono fondamentali anche due strumenti che limiteranno le perdite e garantiranno i profitti acquisiti. Si tratta dello Stop Loss e del Take Profit.

Oltre al Money management questi strumenti sono indispensabili nel trading online. Lo Stop Loss evita che un’operazione, che sta andando contro le previsioni, generi una perdita superiore ad una determinata cifra, chiudendo il trade al raggiungimento di un determinato livello di prezzo. Il Take Profit al contrario serve a non essere troppo avidi e a prendere profitto quando un trade che sta andando a nostro favore raggiunge un determinato livello di prezzo.

Quali azioni acquistare?

La selezione dei titoli è difficile. La maggior parte degli studi dimostra che anche i professionisti pagati per scegliere le azioni non riusciranno a sovraperformare il mercato globale nel lungo termine.

Vediamo come funziona uno scambio di titoli per capire meglio: Tu, persona (A) che desideri acquistare un titolo, sei super intelligente (si tratta di un ipotesi) ma devi acquistare quel titolo da qualcun altro: persona (B). Anche quella persona (B) potrebbe essere super intelligente, e ha esattamente le stesse informazioni che hai tu (se non sta infrangendo la legge).

  1. ha deciso che vale la pena vendere il titolo (X) a $ 10 dollari perché sicuramente diminuirà di valore e tu
  2. hai deciso che vale la pena acquistare a quel prezzo perché sicuramente salirà.

Chi ha ragione? Sei sicuro di aver analizzato tutte le informazioni disponibili meglio di altri investitori?

E’ la legge della domanda e dell'offerta. Tutte le informazioni che il mercato conosce sono già inserite nel prezzo di un titolo: entrate, crescita e prezzi storici. Come si può decidere?

Non c’è un metodo infallibile, uno dei due (A) o (B) ha ragione e l’altro ha torto ma conta anche l’orizzonte temporale, no dei due può aver ragione nel breve termine e torto sul lungo.

Esistono due modi per analizzare un titolo:

L’analisi fondamentale che studia l’azienda, le prospettive, il mercato, i competitor, i flussi di cassa, ecc.

L’analisi tecnica che studia il prezzo, i grafici, le medie, gli indicatori.

Entrambi possono essere utili, ma nessuno è infallibile, l’unica certezza è che serve studio e dedizione per trarre profitto dai mercati azionari, non è facile e non tutti riescono ma è una sfida sicuramente avvincente.

Un modo semplicissimo per testare il tuo talento nella selezione titoli è quello di utilizzare un conto demo. Studia e analizza i grafici, poi investi come se fosse denaro reale, agisci come se ci fossero i tuoi soldi in gioco e vedi se le tue analisi portano un profitto nel tempo. Non avere fretta di passare al denaro reale, prenditi il tempo che serve per imparare ad utilizzare tutti gli strumenti offerti dalla tua piattaforma.

Terminologia del mercato azionario

Ecco alcuni concetti di base che dovresti assolutamente comprendere prima ancora di considerare l'acquisto del tuo primo titolo:

Crescita delle entrate: se un'azienda è quotata, significa che deve condividere pubblicamente il suo stato finanziario su base trimestrale. Sta portando più soldi di quanto abbia fatto nell'ultimo trimestre? La rappresentazione grafica delle entrate storiche mostrerà se una società si trova in una traiettoria verso l'alto, verso il basso o piatta. Una linea continua verso l'alto è un'indicazione di ciò che potrebbe accadere in futuro (salvo inversioni).

Prezzo storico: questo può sembrare ovvio, ma più è “vecchia” un'azienda, più informazioni devi cercare per valutare il suo stato. Se ha resistito a pessime condizioni economiche, recessioni del settore e altre calamità commerciali e le sue azioni sono riuscite a risalire, è un sintomo di buona salute.

Utile per azione: l'utile è la quantità di denaro rimasta dopo che tutte le spese di una società sono state pagate. L'utile per azione (UPA) è semplicemente la cifra in dollari divisa per il numero di azioni vendute dalla società. Un UPA più elevato è ovviamente migliore e può spingere verso l'alto il prezzo delle azioni, ma può essere manipolato, è noto che le società acquistano le proprie azioni per ridurne il numero in circolazione, facendo così scendere artificialmente i loro UPA.

Rapporto prezzo / utili: dal momento che il cosiddetto rapporto P / U è un numero che può essere calcolato per qualsiasi azienda quotata, è il modo più diffuso per assegnare valore al titolo. Dividi semplicemente il prezzo corrente delle azioni per il valore degli utili per azione degli ultimi quattro trimestri e uscirà un numero che riflette quanti dollari gli investitori sono attualmente disposti a pagare per ogni dollaro di utili annuali.

Dividendi: alcune società offrono dividendi, una sorta di programma di partecipazione agli utili per gli investitori. Questi ricevono una cifra specifica su base trimestrale che non ha alcuna relazione diretta con il prezzo delle azioni. (Anche se un consiglio di amministrazione di un'azienda può decidere di aumentare o diminuire i dividendi futuri che paga in base alla sua salute finanziaria.)

La ricerca di programmi di dividendi può essere preziosa perché in alcuni casi, i dividendi che una società spartisce può essere uguale o superiore a quanto ci si aspetterebbe di guadagnare da un conto di risparmio. (Naturalmente, a differenza dei conti bancari e degli interessi, le azioni possono crollare e i programmi di dividendi possono sparire del tutto.)

Verificare se le società hanno costantemente fornito dividendi, è un'indicazione della salute di una società e di possibili performance future delle azioni.

Conclusioni

Speriamo che il tuo prossimo acquisto di azioni segni l'inizio di un lungo viaggio pieno di investimenti di successo. Ma se intraprendi questa strada, ricorda che ogni investitore, anche Warren Buffett, passa attraverso dei momenti difficili.

La chiave per trarre profitto sul lungo termine è mantenere la tua strategia nel tempo e concentrarti sulle cose che puoi controllare. I movimenti di mercato non sono tra queste. Quello che puoi fare è:

  • Assicurati di avere gli strumenti giusti per fare trading. L'elenco dei migliori broker online, tutti regolamentati e autorizzati ad operare sul mercato italiano può aiutarti a identificare l’intermediario giusto per te.
  • Presta attenzione alle commissioni e ai costi nascosti, coi broker cfd non ci sono commissioni, per questo riteniamo possano essere i più vantaggiosi per comprare azioni.
  • Ricordati di diversificare, non innamorarti di un solo titolo, la regola del 5% è alla base di un portafoglio duraturo e profittevole.

Se non ti senti ancora pronto a prendere decisioni operative affidati ai trader esperti di eToro o ai segnali di trading di Investous così potrai imparare le strategie dei professionisti e prendere dimestichezza con il mondo degli investimenti riducendo i rischi. Ecco i Link per iniziare:

Miglior Broker del 2020

Broker per criptovalute

  • eToro è il broker che ti mette a disposizione gli strumenti di trading migliori per guadagnare il massimo come copytrading e social trading anche sulle criptovalute: clicca qui per iscriverti subito.