CFD: cosa sono e come funzionano

I CFD (Contratti per differenza) sono degli strumenti finanziari molto utilizzati da chi fa trading online. Molti investitori non hanno compreso fino in fondo cosa sono i CFD ma fanno trading ugualmente. In questa guida, quindi, cercheremo di spiegare cosa sono i CFD, come funzionano e quali sono gli ambiti di applicazione principali. Continuate a leggere per scoprire cosa sono.

CFD: cosa sono?

Il termine CFD, come detto in precedenza, è l'acronimo di Contract for difference e rappresenta un “contratto” che viene stipulato tra il broker e l'investitore. Da un punto di vista tecnico un CFD è uno strumento derivato molto potente e flessibile che permette di replicare l'andamento di un asset finanziario come valute forex, commodities, azioni di borsa e persino indici.

CFD cosa sono

Tecnicamente, chi vuole investire non deve fare altro che fare trading nel mercato di riferimento sfruttando il CFD (che replica il prezzo o andamento). Dunque invece di acquistare valuta e poi rivenderla (come si faceva in passato), il trader può negoziare sul prezzo acquistando un certo numero di contratti al rialzo (se crede che il prezzo aumenterà) o al ribasso (in caso contrario). Nel trading le operazioni di investimento al rialzo o al ribasso prendono il nome di Long (Rialzo) o Short (ribasso).

Tutte le principali piattaforme di trading online, come ad esempio Plus500, permettono di eseguire queste operazioni su una serie molto ampia di beni di mercati. Con Plus500 (clicca qui per visitare il sito ufficiale) è possibile ad esempio fare tradng con i CFD sul Forex, sulle Azioni, sugli indici di borsa ed il mercato azionario e persino sui bitcoin e altri strumenti di nicchia.

Più sotto vi abbiamo elencato una serie di piattaforme CFD di qualità che trovi cliccando qui.

Come funzionano i CFD

Abbiamo già detto cosa sono i CFDs, ora cerchiamo di capirne il funzionamento per poi passare ad un esempio. Come sapete i CFDs sono degli strumenti molto flessibili che possono replicare l'andamento o prezzo di un bene di mercato qualunque. Questo può essere, ad esempio il cambio euro dollaro (EUR/USD), il prezzo del Petrolio (WTI) oppure l'andamento di un titolo azionario in Borsa.

Sono dei derivati a tutti gli effetti. Attenzione, questo termine (derivato) viene spesso utilizzato con significato negativo, invece significa semplicemente che si tratta di uno strumento che “deriva” da qualcos'altro. Nel momento in cui il trader decide di investire acquista un numero definito di contratti che possono muoversi in una certa direzione col prezzo che aumenta o diminuisce. Nel caso in cui la previsione del trader è corretta si realizza un profitto oppure una perdita.

I CFD sono degli strumenti non esenti da rischio in quanto prodotti classificati come “leveraged” ovvero sfruttano il meccanismo della leva finanziaria che fa in modo che si possa utilizzare il proprio capitale a copertura di operazioni molto più ampie di quelle possibili. Questo è un vantaggio indubbio per il trader che impiega meno capitale ma lo espone ad un rischio mediamente più elevato. Per questi motivi i CFDs devono essere utilizzati da chi ha un pò di esperienza nel trading, in alternativa è bene cominciare dai conti di trading demo.

Vantaggi CFD: la vendita allo scoperto

I CFD hanno innumerevoli vantaggi, innanzitutto consentono di negoziare sul prezzo e dunque non è necessario acquistare fisicamente il bene sottostante. Supponiamo di voler investire in Borsa sulle azioni di Amazon, ad esempio 1000 euro. Con il mercato azionario tradizionale si investono quei soldi acquistando le azioni della società e dunque si diventa azionisti, ma cosa succederebbe se il titolo Amazon crollasse?

La risposta è che si perderebbe TUTTO il capitale investito ed in mano avremmo azioni svalutate che nessuno acquisterebbe. Con i CFD invece si investono meno soldi facendo trading sul prezzo senza possedere i titoli azionari, dunque è possibile vendere allo scoperto cioè guadagnare al ribasso.

E' uno dei più grandi vantaggi dei CFD, cioè è possibile vendere per poi acquistare in seguito (short selling). Ad esempio con questa operazione finanziaria possiamo vendere (short) delle azioni di cui non siamo proprietari, come ? Si tratta di speculare in Borsa facendo trading tramite i Cfd. In buona sostanza il trader investe “contro” il broker che presta le azioni, in un secondo momento dovremo riacquistare le azioni per poi rivenderle al mediatore o broker.

Vediamo ad esempio come sta andando il titolo di Amazon in Borsa:

Sfruttando i momenti di calo del titolo azionario avremmo potuto guadagnare moltissimi soldi anche quando il prezzo era basso, cosa non possibile se avessimo acquistato le azioni. E questo è un enorme vantaggio.

Riepilogando possiamo elencare alcuni dei vantaggi principali dei CFD:

  • possibilità di guadagnare in qualunque situazione di mercato, anche in quelle negative o di crolli
  • nessuna commissione o costo nascosto
  • possibilità di negoziare sul prezzo al rialzo o al ribasso
  • possibilità di investire su più CFD contemporaneamente
  • nessuna commissione sull'eseguito
  • possibilità di iscriversi gratuitamente ad una piattaforma di trading CFD
  • risparmio sul capitale investito grazie alla leva finanziaria
  • possibilità di negoziare via CFD su moltissimi mercati finanziari: azioni di tutto il mondo, coppie di valute, materie prime, indici borsistici

Trading CFD: come fare

Ma allora come si fa trading CFD? I mercati offrono diverse possibilità come quella di investire al rialzo o al ribasso, anche con conti in marginazione. L'aspetto principale riguarda le commissioni che non ci sono, il broker applica, infatti, un piccolo spread che rappresenta il suo margine infinitesimale di guadagno,

Lo spread è, tecnicamente, la differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita. Ogni volta che si crede che il mercato sia discendente si può decidere di vendere liquidando le posizioni aperte ed intascando il relative rendimento. In caso di previsioni errate si realizzerà una perdita. Grazie alla leva finanziaria non è necessario investire grosse cifre, ad esempio con una leva 1:10 è possibile moltiplicare per 10 il proprio capitale, dunque con 50 euro è possibile fare operazioni per 500 euro.

Il trading con i CFD dunque si può fare senza alcun problema grazio allo spread. Generalmente i broker migliori (come 24option e Plus500) applicano uno spread veramente basso e dunque risultano molto convenienti, dell'ordine di 1 o 2 pips (unità di misura nel Forex).

Ad esempio supponiamo di voler fare trading CFD sul cambio Euro-Dollaro (EUR/USD) e che il nostro broker applichi uno spread di 2 pips. Se il cambio è di 1,023 avremmo la situazione di

EUR/USD = 1,023/ 1,025 con una differenza tra prezzo di acquisto e vendita di appunto 2pips aggiunti al prezzo reale dal broker.

Piattaforme trading CFD

In questa tabella vi abbiamo elencato i migliori broker CFD con gli spread migliori e le condizioni più convenienti:

Broker Caratteristiche Vantaggi Recensione Iscriviti
Plus500 Conto demo gratuito servizio CFD Recensione Iscriviti
24Option Trading su forex CFD Rendimenti elevati Recensione Iscriviti
markets Piattaforma di trading di Safecap Investment Ltd. Trading su forex e azioni Recensione Iscriviti
XM.com Broker con zero spread Deposito minimo 5€ Recensione Iscriviti
eToro Broker ideale per principianti Social e copy trading Recensione Iscriviti

CFD Forum

Il modo principale con cui un trader si avvicina al trading con i contratti per differenza è quello di cercare informazioni sui CFD online sui forum. Su ForexItalia24 ogni giorno realizziamo delle guide per spiegare in parole semplici come funzionano questi strumenti finanziari mettendo l'utente al corrente anche dei rischi che ci sono. Molte informazioni le potete trovare anche nel forum di Forexitalia24 oltre che su altri forum finanziari. Vi consigliamo, poichè sui forum può scrivere chiunque, di partecipare alle discussioni creandovi le vostre opinioni senza prendere le informazioni che trovate come verità assolute. Se volete fare trading con successo dovrete accumulare esperienza e fare pratica, ed i CFD sono degli strumenti molto semplici da utilizzare ed imparare.

CFD Opinioni

Abbiamo visto cosa sono i CFD da un punto di vista tecnico ed alcuni cenni al trading con i contratti per differenza. Sopra troverete l'elenco delle migliori piattaforme CFD con le recensioni e le opinioni su questi broker, si tratta dei migliori secondo noi in quanto sono regolamentati e permettono di negoziare con la massima sicurezza.

Quali sono le opinioni sui CFD più comuni? Vale la pena allora fare trading CFD? La risposta è si senza dubbio, le piattaforme CFD non hanno alcuna commissione e permettono di fare trading in qualunque situazione di mercato con tanti vantaggi. Si tratta di strumenti per certi versi rivoluzionari che hanno cambiato radicalmente il modo di fare trading in quanto permettono anche ai principianti di fare esperienza e costruire le proprie strategie vincenti.

Per iniziare a fare trading con i CFD vi consigliamo di cominciare da uno dei migliori broker italiani, CLICCA QUI >>>.