eToro truffa o funziona? Ecco perché eToro non è una truffa

eToro truffa: cosa c’è di vero? Assolutamente nulla. Il broker di cui stiamo per parlare è anzi molto serio e considerato una delle migliori soluzioni per fare trading partendo da zero o quasi. Se vuoi sapere qualcosa di più sulle sue caratteristiche, non ti rimane che seguirci nelle prossime righe. Abbiamo creato una guida che consente di capire come fare trading in maniera efficace e come sfruttare al massimo un broker unico nel suo genere, che consente di aprire un conto demo (attivalo qui) e di operare con sicurezza.

eToro opinioni negative: a cosa sono dovute?

L’opinione eToro truffa è purtroppo molto diffusa. Come mai? I motivi sono sostanzialmente due. Il primo riguarda i casi di trader che hanno provato e hanno fallito. Il motivo dei loro insuccessi è legato soprattutto al fatto di essersi approcciati al trading senza sufficiente preparazione. In questi casi, dopo diverse operazioni poco felici una dopo l’altra, è naturale essere arrabbiati e sfogarsi online “prendendosela” con i broker e additandoli di truffa. Come vedremo, però, non c’è assolutamente motivo, dato che eToro (apri qui il conto demo) è un broker regolamentato a livello internazionale, che tutela gli utenti e consente loro di operare in assoluta tranquillità.

Le opinioni negative su eToro sono legate anche a un altro aspetto. Quale di preciso? Le recensioni di chi denigra i broker seri per promuovere sistemi truffaldini che promettono guadagni stratosferici da un giorno all’altro. Quasi sempre, alla base c’è il sistema di trading automatico di turno e la testimonianza di chi, dall’oggi al domani, ha svoltato la propria situazione economica. Ovviamente si tratta di profili fake, a causa del quali si rischia di fare un passo sbagliatissimo: affidare i propri soldi ad hacker che li fanno poi sparire, rendendoli impossibili da recuperare da parte della magistratura italiana.

I sistemi in questione sono da evitare non solo perché il trading online non garantisce certezze di guadagno - già davanti alle promesse bisognerebbe infatti fermarsi - ma anche perché non sono regolamentati. eToro, infatti, è caratterizzato dalla presenza di licenza Cysec e autorizzazione Consob, due aspetti essenziali per rispondere alle normative internazionali e garantire all’utente quella sicurezza oggi considerata per fortuna un must. Chiaro è che dare adito alle voci eToro truffa sia una convinzione senza fondamento. Il broker in questione, online dal 2007 e autorizzato a operare in Italia dal 2010, è infatti serissimo e, come vedremo, caratterizzato da un meccanismo innovativo come il CopyTrading, che permette anche a chi è alle prime armi di impratichirsi con gli asset.

eToro esperienze: alla scoperta del social trading

Chi ha provato eToro (apri qui il conto demo) con la consapevolezza dei rischi del trading online si è trovato benissimo con questo broker. Non potrebbe essere altrimenti, dato che si tratta di un broker che ha rivoluzionato il mondo del trading online. In che modo? Con il social tradig. eToro, infatti, mutua funzioni social per aiutare a fare trading su diversi asset. Grazie a un profilo gratuito, ogni singolo utente ha la possibilità di condividere con il resto della community la propria strategia e i risultati ottenuti tramite quest’ultima.

Chi concretizza i numeri migliori viene annoverato tra i trader guru, che possono essere seguiti automaticamente da chi vuole imparare dai migliori. Quest’ultimo aspetto è noto come CopyTrading, un meccanismo brevettato che può essere definito a ragione come una forma di trading automatico. Questo non significa che ci si possa sedere pensando che tutto sia gestito dal sistema. Bisogna mettersi infatti nell’ottica di imparare a scegliere i guru e, se possibile, di diversificare gli investimenti.

Affezionarsi alla strategia di un singolo trader è sbagliatissimo. In linea di massima, bisognerebbe seguirne una decina, così da farsi trovare pronti in caso di problemi. Oltre a questi suggerimenti, è il caso di ricordare l’importanza del conto demo, del quale parleremo tra poco. Ora come ora, ci concentriamo sugli asset. Ecco l’elenco completo:

  • Azioni: eToro permette di fare trading con le principali azioni. Tra le società in questione, è possibile ricordare Facebook, Google ed Apple
  • Materie prime: le materie prime a disposizione per chi fa trading su eToro vanno dall’oro, al petrolio, al gas naturale
  • Valute Forex: le valute Forex disponibili su eToro vanno dalle coppie più popolari, come per esempio EUR/USD, fino ai cross esotici
  • ETF
  • Indici di Borsa
  • Criptovalute come Bitcoin, Ethereum, Litecoin

In tutti questi casi, è possibile fare trading con i CFD. Cosa sono? Acronimo per Contracts for Difference, i CFD sono strumenti derivati che consentono di fare trading evitando l’acquisto effettivo degli asset. Consentono infatti di operare replicando l’andamento dell’asset e guadagnando anche quando perde quota. Quello che conta, infatti, è aprire la posizione giusta tra long e short, indovinando l’andamento dell’asset.

I CFD proteggono dai rischi della volatilità, sono semplici da gestire e molto economici. L’unico onere economico da considerare è infatti lo spread, differenza tra bid e ask. Bisogna considerare anche un rovescio della medaglia importante, ossia la leva finanziaria. Questo moltiplicatore consente di esporsi sul mercato con una somma più alta rispetto a quella messa in campo con il deposito. In questo modo, è possibile amplificare sia i guadagni, sia le perdite. Alla luce di quanto appena ricordato, è opportuno prendere confidenza con i meccanismi di stop loss, grazie ai quali i broker ricevono segnali su quando arrestare le perdite.

A questo punto, possiamo entrare nel vivo delle caratteristiche del conto demo, che permette di familiarizzare con il trading eToro senza rischiare il capitale.

eToro demo: vantaggi e come aprirlo

Il conto demo di eToro (clicca qui per attivarlo) è caratterizzato da diversi vantaggi. Prima di tutto, consente di operare senza bisogno di rischiare il capitale. In secondo luogo, permette anche a chi non ha messo in campo un deposito in denaro reale di visionare la sezione dedicata ai guru e di familiarizzare con la scelta dei trader.

Il conto senza denaro reale di eToro si apre in pochi click. Prima di tutto, bisogna accedere alla home del sito. Il passo successivo consiste nel cliccare sul pulsante che presenta la scritta “Iscriviti subito”. A questo punto, ci si trova davanti a una pagina che consente di autenticarsi scegliendo tra:

  • Inserimento di mail, nome utente e password
  • Utilizzo delle credenziali Facebook e Google

Una volta superato questo step, non bisogna far altro che confermare tutto e iniziare a prendere confidenza con l’ambiente demo di eToro. Quest’ultimo è caratterizzato da un ottimo livello di immediatezza.

Nella parte centrale si trovano tutte le informazioni sugli asset e la possibilità di selezionare quelli preferiti, creando una schermata altamente personalizzata. Guardando a sinistra, invece, si può notare la presenza della dicitura “Persone”. Cliccandoci su, si accede a una sezione dedicata esclusivamente ai guru. I trader migliori di eToro (clicca qui per aprire il conto demo) sono classificati in schede. Ciascuna di esse contiene la foto del trader, una descrizione testuale del suo approccio e, numeri alla mano, tutti i risultati ottenuti.

Ogni volta viene specificato che non si tratta di un consiglio di investimento e che, anche quando si ha a che fare con i guru migliori, il capitale è sempre a rischio. I trader in questione possono essere selezionati sulla base di diversi criteri. Tra questi è possibile ricordare il Paese di provenienza - su eToro operano guru da 140 Paesi - i mercati di interesse, i guadagni, la durata degli investimenti.

Cliccando sull’imbuto nella parte alta della pagina, si accede invece ai criteri di selezione più avanzati, che comprendono per esempio il numero di copiatori, il punteggio di rischio, l’allocazione del portafoglio e il drawdown giornaliero e settimanale.

Conclusioni: eToro non è truffa!

eToro (clicca qui per il sito ufficiale), come abbiamo appena visto, non è affatto una truffa. Grazie a questo broker, chi ha poca confidenza con il trading online può iniziare facendo riferimento a uno straordinario mix fra trading automatico e discrezionalità umana. Gli strumenti a disposizione dei trader sono infatti tantissimi e comprendono anche i CopyPortfolios, ossia gruppi di trader selezionati in maniera mirata per chi vuole seguire una determinata strategia. Anche in questo caso, vale la regola di buonsenso che ricorda l’importanza di passare dal conto demo a quello con denaro reale dopo poche ore di utilizzo.
Il percorso da fare per attivare quest’ultimo è molto semplice. Bisogna:

  • Accedere al proprio account
  • Fare click su “Deposita fondi”
  • Inserire l’importo desiderato e selezionare la valuta
  • Scegliere il metodo di deposito

I metodi di pagamento disponibili sono numerosi e vanno dalla carta di credito/debito a diversi portafogli elettronici, come per esempio Paypal, Skrill, Neteller, China Union Pay. L’importo minimo del primo deposito varia a seconda del Paese di riferimento per il trader ed è compreso tra un minimo di 200 e un massimo di 10.000 dollari. In caso di account non verificato non si può depositare più di 2.250 dollari.

I depositi sono sempre sicurissimi. Non devi temere di utilizzare la carta di credito o l’account Paypal. eToro, infatti, usufruisce del protocollo di sicurezza Secure Socket Layer, che garantisce la protezione dei dati personali. Concludiamo ricordando che, per minimizzare i rischi comunque presenti, è molto utile fare riferimento al Money Management, una strategia tanto semplice quanto importante che consente di diversificare l’approccio dividendo il capitale in più parti e assegnando a ciascuna un asset o una singola operazione. Idealmente, non bisognerebbe puntare più del 5% ogni volta, così da evitare di trovarsi con il conto svuotato a causa delle numerose operazioni poco felici.

Strumenti di forex trading

Broker del mese