Widiba : La recensione completa [2020]

Widiba oggi non solo è una piattaforma di trading, ma è anche una banca a tutti gli effetti, infatti la parola Widiba deriva dalla fusione di tre termini: Wise-Saggio, Dialog-Dialogo, Bank (Banca).

La Banca Widiba S.p.A nasce l’8 novembre del 2013 come banca online del gruppo Monte dei Paschi di Siena. Diventa uno dei pilastri per cercare il rilancio del gruppo.

MPS ha trasferito in Widiba l’Area Sviluppo Banca Online, Dipartimento Operativo Rete Promozione Finanziaria e Servizio Promozione Finanziaria. Attualmente Widiba gestisce quindi i servizi di consulenza patrimoniale un tempo appannaggio di Monte dei Paschi di Siena.

Nel 2014 Widiba entra nel mercato, con 100 milioni di euro di capitale. Già a fine 2015 i clienti sono circa 139 mila e 6,5 miliardi di raccolta.

Nel 2016 Widiba entra nel settore mutui e prestiti personali grazie alla collaborazione con Findomestic Banca.

La banca fa parte del fondo della tutela dei depositi, del Conciliatore Bancario, dell’Arbitro Bancario Finanziario e della Camera di Conciliazione e Arbitrato presso la CONSOB.

Widiba: Servizi e Trading online

Widiba è una banca innovativa, si distingue per una piattaforma che vanta molte funzionalità del tutto personalizzabili. Inoltre, è ramificata sul territorio con una rete di 600 consulenti finanziari atti a rispondere a tutte le esigenze dei clienti.

Venne lanciata attraverso una sorta di sondaggio che ha coinvolto oltre 150 mila persone. Lo scopo era quello di creare una banca a misura di utente.

Nello sviluppare prodotti e servizi, Widiba ha coinvolto il pubblico con una serie di ricerche così da colmare le lacune degli istituti concorrenti.

Sono state raccolte 3500 diverse idee da parte degli utenti ed è così che si è strutturata l’offerta bancaria finale. Tra le idee adottate c’è quella di essere 100% senza carta, una banca davvero online.

Vediamo ora di effettuare un’analisi completa della banca tramite una comparazione, tra i servizi di trading offerti da Widiba e quelli offerti di altre banche e di altre piattaforme di trading online regolamentate ed autorizzate.

Partiremo da una valutazione dei conti e delle commissioni legate al mondo del trading online e alla piattaforma. Per poi fare un confronto con le altre piattaforme, come eToro o Investous, che sono degli eccellenti broker di trading online.

Widiba trading costi e commissioni

Widiba trading è una piattaforma evoluta, dall’accesso semplificato, che permette di operare su determinati mercati (ma non tantissimi come altre piattaforme).

In particolare è possibile operare su 22 mercati mondiali negoziabili online in tutte le valute, comprese anche azioni, obbligazioni, ETF, CW, certificates. Vediamo le principali funzionalità:

  • portafoglio virtuale che ti permette di simulare ordini di acquisto e di vendita
  • grafici interattivi e personalizzabili
  • indici e quotazioni real time
  • profilo commissionale semplice: 0,15% di commissione per tutti i mercati;

Andiamo ora ad approfondire quali sono i costi da sostenere e quali sono le commissioni da pagare se si decide di fare trading online con la piattaforma di trading Widiba.

Per prima cosa sarà necessario aprire un deposito titoli, come su qualsiasi banca tradizionale. La differenza è che con Widiba aprire un deposito titoli è completamente gratuito. Non vi sarà alcun tipo di spesa, il canone mensile è gratuito, le operazioni societarie, l’estratto conto digitale e le spese di custodia e amministrazione Titoli, così come le spese per il trasferimento di Titoli in ingresso o in uscita sono completamente gratuite.

Le uniche spese da sostenere sono relative all’imposta di bollo annua, che sarà pari a quanto previsto dalla legge, e le commissioni che variano a seconda degli strumenti finanziari che verranno utilizzati.

Gli ordini inseriti e gli ordini revocati sono gratuiti.

  • I Titoli Italia e le Obbligazioni Italia prevedono una commissione dello 0,15% con un minimo di 5€ ed un massimo di 25€.
  • Le Obbligazioni Estero, le Azioni Mercati Europei e le Azioni Mercati Americani prevedono invece sempre una commissione dello 0,15% ma un minimo di 10€ ed un massimo di 25€.

Alternative a Widiba

Chi sta leggendo questa recensione si sarà accorto che Widiba ha comunque delle commissioni, che aumentano i costi di trading.

Per tenere aperto un conto di trading su Widiba bisogna anche pagare l’imposta di bollo per il deposito titoli. Inoltre è necessario aprire un vero e proprio conto corrente bancario.

Ma è possibile evitare di pagare le commissioni e fare trading in sicurezza (senza un conto bancario) con un broker regolamentato?

Si certamente, sono disponibili svariate piattaforme di trading online che non necessitano dell’apertura di un conto corrente, e che consentono di investire senza commissioni e senza l’imposta di bollo per il deposito titoli.

Sono i broker che offrono i CFD (contratti per differenza) e che hanno la licenza per operare in Italia sotto il controllo della Consob.

Le piattaforme a zero commissioni

Questi broker sono molto sicuri, anche perché regolamentati da enti di controllo di carattere internazionale, come la Cysec, e di carattere nazionale (come la Consob). Questi enti rilasciano una licenza, la cui esistenza è verificabile direttamente online.

Oltre alla piattaforma di trading, questi broker offrono servizi aggiuntivi come un’offerta completa di asset disponibili e contenuti formativi di vario genere, news feed aggiornati, ebook e altro ancora.

Il panorama dei broker specializzati è molto eterogeneo. Di seguito parleremo di due fra i broker più efficienti e sicuri in assoluto: Investous ed eToro. Entrambi autorizzati ad operare nel mercato Italiano.

Il trading con eToro

eToro è altrettanto valido. Stiamo parlando di uno dei broker online più diffusi al mondo, con oltre 7 milioni di utenti attivi.

La sua diffusione è dovuta principalmente alla piattaforma all’avanguardia e al sistema di Social Trading brevettato da eToro che mette in contatto tutti i trader presenti sulla piattaforma.

Dal Social Trading è nato il Copy Trading: un servizio che consente di replicare automaticamente le mosse dei trader più esperti, che ogni utente può selezionare nella piattaforma. In questo modo si può partecipare agli utili dei professionisti in modo semplice e gratuito, basta solo scegliere quali copiare.

Ovviamente anche eToro è senza commissioni e permette di sfruttare un conto demo illimitato e gratuito per imparare e sperimentare la validità della piattaforma, senza rischiare denaro.

Puoi iniziare dal conto demo di eToro cliccando qui

Il trading con Investous

Investous è particolarmente apprezzato per l’offerta davvero eterogenea, quasi smisurata rispetto a quella delle banche e di gran lunga superiore rispetto agli altri broker, si tratta di uno dei grandi nomi del trading online.

L’assenza delle commissioni fanno di Investous un’ottima alternativa a Widiba. Inoltre questo broker offre numerosi strumenti a supporto del trader, in particolare i segnali di trading che permettono di ricevere suggerimenti operativi generati dalla famosa Trading Central.

Investous punta molto sulla formazione, quasi fosse una scuola di trading, e sull’assistenza.

Non tralasciamo il fatto che questo broker permette di operare anche su conto demo, per impadronirsi delle tecniche, conoscere la piattaforma e fare pratica senza correre rischi.

Iscriviti su Investous e fai trading senza commissioni

Widiba trading è sicura?

La risposta a questa domanda è affermativa. La piattaforma è assolutamente sicura. Al pari dei broker di cui abbiamo parlato poco fa., di certo non si tratta di una truffa.

Si tratta di una realtà controllata a livello internazionale oltre che in Italia. Quando si comincia a fare trading online bisogna però fare un passo in più e considerare anche la convenienza di una determinata piattaforma, quindi a parità di sicurezza conta anche la convenienza e le commissioni.

Widiba Trading è solo per i correntisti

Uno dei primi problemi che si riscontra con il trading su Widiba è che per fare trading con questa banca bisogna necessariamente essere suoi correntisti, quindi bisogna avere aperto un conto corrente su Widiba per fare poi investimenti sui mercati finanziari.

Per aprire il conto corrente online, ovviamente, bisogna farne richiesta. La procedura non è difficile e si può concludere tutto in breve tempo. Unica incombenza è quella di possedere una web cam, questo serve per il riconoscimento dell’utente.

Per chi volesse fare trading senza dover aprire un conto corrente, come abbiamo già detto, le alternative sono i broker di cui abbiamo parlato in precedenza nella recensione.

Widiba Trading Demo

Anche Widiba, come eToro e Investous offre la possibilità di provare la piattaforma di trading con un conto demo. Questo permette di toccare con mano tutti gli strumenti e tutte le funzionalità di questa piattaforma senza però rischiare assolutamente niente.

La demo del conto di trading online Widiba permette di iniziare a fare trading e a prendere confidenza con i mercati finanziari; allo stesso tempo puoi mettere in pratica le tue strategie di trading senza troppe preoccupazioni.

A prescindere che tu sia un trader alle prime armi o meno, puoi fare trading in modo semplice e veloce sui prezzi reali di mercato. Questo vuol dire imparare sui mercati reali e allo stesso tempo non rischiare i tuoi soldi.

Puoi decidere dunque di scegliere di fare pratica con un conto demo gratuito Widiba o anche con un conto demo gratuito offerto da eToro o Investous. La differenza sta nel fatto che con Widiba devi aprire un conto e ti devi preparare al pagamento delle commissioni e delle spese di bollo, con i broker eToro e Investous è tutto gratis.

Apri qui un conto Demo gratuito su eToro (referall link etoro)

Widiba recensioni

Stando a quanto dice il famoso sito di opinioni e recensioni Trustpilot, Widiba ha un punteggio mediocre (2 sole stelle). Molti utenti si sono lamentati sia dei disservizi della piattaforma che del conto corrente Widiba.

Inoltre, tra i commenti è stato spesso menzionato il fatto che questa piattaforma fa parte del gruppo Monte dei Paschi di Siena. Che dopo i fatti del 2016 ha perso un po’ di credibilità. In realtà, occorre però sottolineare che a fine 2018 tantissimi clienti di MPS sono stati inviati verso la controllata Widiba, senza possibilità di reclamo.

Un altro limite non di poco conto riscontrato nella piattaforma di trading Widiba è che manchino le criptovalute tra gli asset su cui investire. E ciò potrebbe far propendere molti trader ad indirizzarsi verso altri Broker.

Di seguito un paio di recensioni prese da Trustpilot che fanno comprendere lo stato d’animo di alcuni clienti, giudicate voi:

“Servizio clienti pressoché inesistente: Servizio clienti pressoché inesistente, attendo risposta di una raccomandata da 5 mesi. Scritte diverse mail, richiamati svariate volte, la loro risposta? Scrivere raccomandate.. Nessun responsabile tra gli operatori, rimbalzano sempre con "scrivi una raccomandata" . Ma allora a cosa serve il servizio clienti? Da evitare assolutamente.”

“Metto una stella perché di meno non si può! Banca a dir poco scandalosa e al di fuori da ogni logica...dopo sei mesi attendo credenziali e ogni volta c’è un problema al documento(poco chiaro...troppo scuro...ecc)! Premetto che attendo credenziali per poter accedere e chiudere immediatamente questo maledetto conto! La cosa bella è che se non chiami con il tuo telefono non ti fanno informazioni sul tuo conto nonostante tu venga riconosciuto come titolare del conto!allucinante....ha più valore un numero di telefono di un documento per loro! La Mps mi ha venduto a questa pseudo banca a mia insaputa...bella fregatura”

Conclusioni

Il trading online è sempre più popolare, per venire incontro a questo cambiamento, diverse banche hanno dato modo agli utenti di accedere a una piattaforma di trading online legata all’istituto. Fra queste c’è appunto Widiba.

Le piattaforme di trading di banche come Widiba sono legali e specificano chiaramente non solo le opportunità, ma anche i rischi del trading online.

Hanno però diversi contro, come per esempio le commissioni, i costi di bollo e l’assenza di criptovalute tra gli strumenti finanziari.

Questi fattori rendono meno conveniente fare trading con questi istituti rispetto a Investous ed eToro, broker che consentono di operare senza il pagamento di commissioni e scegliendo, tra i vari asset disponibili, anche le criptovalute.

La scelta non è facile ma non comporta rischi, sia Widiba che i broker online sopra menzionati sono sicuri e affidabili, autorizzati dalla Consob e sotto la vigilanza di altri enti di controllo europei, la differenza riguarda solo i costi e l’obbligo ad aprire un conto corrente e un conto deposito titoli (su Widiba).

Se ti affacci ora al mondo del trading è certamente più semplice ed economico iniziare con un broker online come eToro e Investous, se invece sei un trader esperto devi scegliere soprattutto in base agli strumenti messi a disposizione nelle varie piattaforme e scegliere quella che più ti si addice.