Piattaforme trading CFD

Il trading CFD è una delle modalità più diffuse per operare sui mercati tra gli investitori italiani. Abbiamo spiegato in un recente articolo cos'è un CFD e come funziona. I CFD (Contratti per differenza) sono degli strumenti finanziari in leva molto semplici da capire che hanno un rischio di perdita intrinseco, dunque dovrebbero essere utilizzati dopo aver fatto un pò di esperienza. La loro semplicità, tuttavia, li rende adatti anche ai principianti in quanto sono facili da capire e da applicare.

Il trading online, oggi, si fa quasi esclusivamente con i CFD. Anche banche famose italiane offrono il trading attraverso i CFD, ma spesso obbligano l'utente ad aprire un conto corrente per operare.

Le piattaforme di trading CFD offrono degli strumenti per poterli usare ed operare sui mercati finanziari con la massima efficienza. Ma come si sceglie una piattaforma CFD? Essendo dei contratti l'investitore non acquista più il bene o asset di mercato ma si concentra sull'andamento del prezzo per fare i propri investimenti. Si forma così un vero mercato fatto di compravendita di CFD in cui i traders competono per fare profitti sfruttando il rialzo o il rialzo delle quotazioni.

A proposito di piattaforme vi segnaliamo le migliori che permettono di fare trading CFD in Italia senza aprire necessariamente un conto corrente:

Broker Caratteristiche Vantaggi Recensione Iscriviti
Plus500 Conto demo gratuito servizio CFD Recensione Iscriviti
24Option Trading su forex CFD Rendimenti elevati Recensione Iscriviti
markets Piattaforma di trading di Safecap Investment Ltd. Trading su forex e azioni Recensione Iscriviti
XM.com Broker con zero spread Deposito minimo 5€ Recensione Iscriviti
eToro Broker ideale per principianti Social e copy trading Recensione Iscriviti

Si tratta di broker regolati da CONSOB che hanno numerose autorizzazioni a livello europeo e dunque il massimo in fatto di sicurezza. Ora, però, facciamo un passo indietro e cerchiamo di capire cosa sono i CFD.

Cosa sono i CFD

Piattaforme di trading CFD

Il termine CFD è l'acronimo di Contratto per differenza (in inglese Contract For Difference) ed indica uno strumento finanziario derivato in grado di replicare fedelmente il prezzo di un qualunque asset di mercato,

I CFD sono arrivati sul mercato qualche decina di anni fa e hanno di fatto rivoluzionato e semplificato l'intero settore del trading online. Dunque cosa è un CFD dal punto di vista tecnico ?

Sono dei veri e proprio contratti sotto forma di derivati che replicano la quotazione o prezzo di un bene negoziabile. Ad esempio possiamo avere CFD sul cambio Euro/dollaro, sull'andamento del prezzo del petrolio o su un titolo azionario quotato in Borsa.

I CFD replicano esattamente il prezzo ma sono preferibili al trading tradizionale in quanto semplificano l'intero processo di trading. Sono prodotti in leva finanziaria dunque il trader può impiegare meno capitale ed operare sfruttando il leveraged. In più poichè la negoziazione avviene sul prezzo è possibile guadagnare in qualunque situazione di mercato, anche quelle in cui il mercato è fortemente negativo o crolla.

Un ulteriore vantaggio è dato dal fatto che i CFD sono più convenienti per l'utente in quanto non ci sono commissioni sull'eseguito o sulle transazioni.

CFDs: come funzionano

La facilità di utilizzo dei CFD è amplificata anche dal fatto che ci sono broker molto professionali che ne rendono facile l'impiego.

Ad esempio Plus500, uno dei leader del mercato, dispone di una piattaforma CFD molto professionale che permette di operare anche in modalità demo. In questo modo anche il trader con scarsa esperienza può esercitarsi prima di investire denaro reale.

Da un punto di vista tecnico un CFD non ha una scadenza prefissata dunque è possibile aprire tante posizioni e acquistare i CFD o rivenderli per il tempo che serve. Il meccanismo della leva finanziaria permette, inoltre, di impiegare una minima parte del capitale a disposizione, la copertura ce la aggiunge il broker. Questo, però, espone a rischi di perdita maggiori dunque bisogna operare con cautela.

Ma come funziona un CFD nello specifico? Supponiamo di operare su un asset come ad esempio il prezzo del petrolio. Supponiamo che l'asset valga 100 euro ed il trader acquisti 100 CFD. Nel trading tradizionale saremmo costretti ad impiegare 10.000 euro di capitale. Supponiamo, invece di operare, con un broker che offra un margine del 5%, in questi casi il trader spenderebbe solo 500 euro, una bella differenza.

Naturalmente c'è da considerare un piccolo costo che è lo spread, una piccola commissione tra prezzo di vendita e acquista che viene applicata dal broker e che rappresenta il suo guadagno. Col trading CFD si possono perdere soldi se si opera senza alcuna formazione ed analisi, può portare invece molte soddisfazioni a chi si applica ed opera con intelligenza.

Scegliere una piattaforma CFD

All'inizio dell'articolo abbiamo visto una serie di siti italiani che permettono di fare trading CFD. Sono dei nomi conosciuti nell'ambiente, dei marchi consolidati e dunque considerati affidabili e sicuri.

Ma come facciamo a scegliere la migliore piattaforma CFD? Quali sono i parametri per valutare la qualità di una piattaforma?

Il primo aspetto da considerare è quello della regolamentazione. Prima di tutto, poichè siamo in Italia, il broker deve essere regolamentato dalla CONSOB, la società che controlla la Borsa e le società finanziarie. E' possibile fare facilmente due verifiche sul sito della CONSOB stessa cercando fra le società registrate in modo da capire subito con chi si ha a che fare. Verificate dunque il numero di licenza e controllate le informazioni societarie.

Il secondo aspetto riguarda la reputazione online. Oggi siamo abituati a lasciare recensioni di prodotti e servizi in ambiti diversi. Anche le piattaforme CFD sono sottoposte a recensioni e giudizi, quindi per farvi un'idea potete fare ricerche in rete, visitare la pagina del broker su Facebook e sugli altri social e verificare cosa si dice nei forum di quel broker. Ci saranno sicuramente recensioni e pareri negativi, usateli per costruirvi una vostra idea in modo da capire se vi state iscrivendo ad un broker affidabile. Fate attenzione alle opinioni troppo positive e a quelle troppo negativo. Difficilmente affideremo i nostri soldi a società sconosciute o di cui si parla male sul web.

Un altro aspetto da considerare riguarda la tecnologia. Molti broker sono market maker, altri operano in dealing desk e spesso manipolano leggermente i prezzi. Dunque affidatevi a broker seri che vi presentano all'interno della piattaforma le quotazioni in modo chiaro e trasparente.

Ultimo aspetto da considerare è nella gestione dei fondi. Molto spesso alcuni broker hanno sedi e banche in paradisi fiscali. Meglio privilegiare broker italiani che offrono conti in banche sicure e operano con la massima sicurezza.

I migliori broker CFD

Abbiamo visto cosa sono e come funzionano le piattaforme di trading CFD. Poco fa abbiamo visto alcuni aspetti da considerare per valutare la qualità di una piattaforma e come capire se un broker è serio e affidabile. Lo staff di ForexItalia24.com effettua continuamente test e prove per cercare di capire quali sono le piattaforme di trading CFD.

In base alle prove effettuate vi elenchiamo, quelle che, a nostro parere, sono le migliori piattaforme CFD per fare trading online:

  • Plus500: è il leader del mercato italiano grazie ai suoi conti demo illimitati e a possibilità di operare con tantissimi strumenti su numerosi mercati come il forex, i titoli azionari, le materie prime e altre valute come bitcoin. Per saperne di più su Plus500 clicca qui.
  • Markets: è una delle piattaforme più antiche che offre le migliori guide per imparare oltre a numerosi strumenti con cui operare. Per saperne di più su Markets clicca qui.
  • 24option: nato come broker di opzioni binarie è diventato ormai un broker CFD in grado di offrire il trading tramite contratti per differenza su un numero enorme di asset finanziari. Molto interessante il servizio di segnali di trading gratuito per i suoi clienti. Per saperne di più su 24option clicca qui.
  • XM: è uno dei pochi broker ad offrire un bonus per poter iniziare a fare trading online. L'aspetto più interessante sta nei webinar e corsi dal vivo che organizza ogni mese con i migliori professionisti del trading online. Per saperne di più su XM.com clicca qui.

Sono tutti ottimi broker, sicuri e onesti. Per iniziare potete partire dai conti demo e cominciare ad esercitarvi mettendo a punto delle strategie serie che vi possano far operare con tranquillità.