Come investire nella cannabis: Strumenti e Piattaforme [2020]

A meno che tu non abbia vissuto sotto terra negli ultimi anni, devi aver sentito una o due cose sul boom dell’ industria della marijuana e ti sarai quindi chiesto come investire nella Cannabis. Ma ne sai abbastanza per investirci i tuoi soldi? Leggi questa guida per conoscere tutti i passaggi che devi intraprendere e gli aspetti da considerare prima di decidere di investire in azioni “erbacee”.

Dovresti investire in titoli di cannabis in questo momento?

Le azioni legate alla marijuana hanno portato gli investitori sulle montagne russe nell'ultimo anno, le aziende ancora lottano per rimanere a galla in un mercato troppo volatile.

Ma le cose stanno migliorando. Sempre più stati stanno saltando sul carro dell'erba ricreativa e i sondaggi mostrano un crescente supporto per la legalizzazione a livello federale.

Man mano che il settore matura, si stabilizza e vengono create più opportunità di lavoro, le aspettative a lungo termine sono ancora in gioco e gli investimenti nell'erba saranno nuovamente visti come un'opportunità redditizia . Per non parlare del fatto che le proiezioni relative alla crescita del settore rimangono forti poiché Wall Street prevede che le vendite raggiungeranno dai 50 ai 200 miliardi di dollari entro la fine del prossimo decennio.

Detto questo, passiamo ai dettagli di cosa fare e cosa prendere in considerazione prima di fare il grande passo e investire nel mercato della cannabis.

Come investire sulla Cannabis legale

Come può un investitore italiano investire sulla Cannabis senza rischi, in modo bilanciato e razionale? Tutte le principali aziende che si dedicano alla produzione legale di Cannabis sono quotate in USA o Canada.

Inoltre, essendo il settore ancora molto volatile è difficile investire sulle singole aziende. Il modo migliore per investire sulla Cannabis medica, oggi come oggi, è rappresentato dal CannabisCare CopyPortfolio messo a disposizione da eToro.

CannabisCare è una strategia di investimento unica che punta sulle aziende leader nel settore della Cananbis medica in Nord America. eToro, grazie al suo lungimirante CEO, già all’inizio del 2018 aveva reso disponibile uno strumento innovativo per consentire a tutti di investire sulla cannabis in modo sicuro, senza rischi e senza pagare commissioni.

eToro

eToro è la piattaforma più innovativa sul mercato e non stupisce che sia all’avanguardia anche in questo campo.

Con la sua piattaforma di social trading: è considerato come il più grande network di investitori al mondo. Broker moderno e sicuro offre la possibilità di fare Trading senza commissioni.

Grazie a eToro è possibile investire sui mercati finanziari come forex, azioni, materie prime, criptovalute ma è anche possibile interagire con gli altri investitori e persino copiare, in maniera completamente automatica, quello che fanno i trader più profittevoli.

Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui

Che cos’è un CopyPortfolio

Uno degli strumenti più innovativi di eToro è rappresentato dai CopyPortfolio. Ne esistono di 2 tipi:

  • CopyPortfolio che raggruppano i migliori investitori
  • CopyPortfolio che consentono di puntare su un mercato in particolare

Il primo tipo di CopyPortfolio consente di copiare un intero gruppo di investitori professionali, accuratamente selezionati dallo staff di eToro. Si tratta di un modo intelligente investire, minimizzando i rischi.

Il secondo gruppo di CopyPortfolio consente di puntare ad un intero settore, ad esempio le criptovalute o, appunto, le aziende che lavorano nel settore della Cannabis terapeutica. Possiamo considerare questi tipi di CopyPortfolio come una sorta di evoluzione intelligente dei fondi di investimento.

Sottoscrivere il CopyPortfolio dedicato alla Cannabis medica consente di ottenere i profitti generati dalla crescita di questo mercato senza dover selezionare questa o quell’azienda in particolare.

E’ importante sottolineare che non ci sono costi o commissioni da pagare per sottoscrivere l’investimento.

Per sottoscrivere gratuitamente il CopyPortfolio dedicato alla Cannabis terapeutica, chiamato CannabisCare, clicca nel Link in basso:

eToro CannabisCare registrazione gratuita

Informazioni sui prodotti derivati dalla cannabis

Per imparare a investire nella marijuana, devi prima avere una panoramica del settore e dei tipi di cannabis disponibile sul mercato: la marijuana medica e quella ricreativa.

Marijuana medica

La cannabis medica è attualmente legale in 33 stati degli Stati Uniti, incluso il Distretto di Columbia. Per poter acquistare marijuana medica devi soffrire di una condizione medica e avere una ricetta. Non tutti gli stati hanno le stesse condizioni e non tutti i medici sono disposti a raccomandare la cannabis medica per i loro pazienti, un punto da tenere a mente quando si considera come investire nella marijuana medica.

La marijuana medica viene principalmente utilizzata per gestire il dolore, così come gli spasmi muscolari e alcune forme di epilessia e convulsioni. CBD e THC sono i due cannabinoidi più comunemente usati per trattare le condizioni mediche.

Cosa significa questo per coloro che desiderano investire nella marijuana medica ?

Al momento dell'acquisto di titoli di marijuana medica , i potenziali investitori dovrebbero concentrarsi sui prodotti venduti dell'azienda e sul denaro che spende in ricerca. Dato che la ricerca sulle proprietà medicinali della cannabis è ancora agli inizi, gli investitori potrebbero dover attendere parecchio per ottenere un ritorno sul proprio investimento.

Per GW Pharmaceuticals, uno dei maggiori attori nel settore della cannabis medica, ci sono voluti 19 anni per sviluppare un farmaco e farlo approvare. Se sei disposto ad aspettare, l'investimento in marijuana medica potrebbe ripagare nel lungo periodo.

Marijuana ricreativa

La cannabis ricreativa è legale in 11 stati degli Stati Uniti e nel Distretto di Columbia, così come in Canada e Uruguay (gli unici due paesi al mondo che hanno completamente legalizzato la marijuana).

A differenza della marijuana medica, che si concentra principalmente sul CBD, la cannabis ricreativa utilizza principalmente THC , il composto psicoattivo della pianta di cannabis, offrendo agli utenti il ​​massimo che di solito cercano quando consumano erba. A volte, tuttavia, hanno bisogno di disintossicazione dal THC .

Quando si tratta di come investire nella marijuana , il mercato della cannabis per adulti a scopo ricreativo è molto più promettente.

La cannabis ricreativa si rivolge a un pubblico più ampio, quindi il tasso di crescita previsto per l'industria “ricreativa” è molto più veloce di quello della cannabis medica, rispettivamente del 18,4% e dell'11,8%.

Tuttavia, ci sono due ostacoli che gli investitori dovrebbero tenere presente e che stanno impedendo al mercato della cannabis per adulti di raggiungere il suo pieno potenziale: la legalizzazione in tutta la nazione e le tasse elevate imposte dagli Stati.

Investire borsa canapa

Investire sulla cannabis non dovrebbe essere una tentazione se non si conoscono i diversi tipi di società che operano sul mercato. Fondamentalmente, ci sono quattro tipi di aziende di cannabis:

Coltivatori e produttori

Queste sono le aziende che coltivano cannabis e i dispensari che distribuiscono e vendono i prodotti.

Uno dei maggiori titoli canadesi di marijuana sul mercato, il coltivatore e produttore Canopy Growth (NYSE: CGC) , potrebbe non essere uno dei migliori titoli su cui investire in questo momento, ma non è ancora pronto per essere cancellato. Conosciuta per le sue sponsorizzazioni di celebrità e la partnership con la grande società di bevande alcoliche Constellation Brands, Canopy Growth è ancora un grande attore nel settore della marijuana.

Aziende biotecnologiche

Le aziende biotecnologiche e farmaceutiche si concentrano sullo sviluppo e la produzione di farmaci da prescrizione a base di cannabis.

La più grande azienda in questo settore è GW Pharmaceuticals (NASDAQ: GWPH ). Inoltre, una delle più grandi industrie farmaceutiche del mondo e il produttore del solo farmaco a base di CBD approvato dalla FDA, il GW è uno dei migliori titoli di marijuana medica su cui investire nel 2020.

Fornitori di servizi e prodotti accessori

Questa categoria comprende le aziende che vendono prodotti correlati alla marijuana, come apparecchiature e sistemi di illuminazione, oltre a fornire servizi di gestione e consulenza.

Scotts Miracle-Gro (NYSE: SMG) è considerato il principale fornitore di prodotti idroponici per la coltivazione di cannabis e una società leader nel settore dei servizi nel settore della cannabis. La società ha recentemente pubblicato ottimi risultati per il quarto trimestre e previsioni ottimistiche per il 2020 con una crescita prevista delle vendite dal 4 al 6%.

Exchange Traded Funds (ETF)

Per i principianti che hanno bisogno di consigli su come investire nella cannabis , ma che hanno paura dei rischi di investire in singoli titoli, ci sono sempre fondi negoziati in borsa (ETF).

Un ETF sulla marijuana è proprio come qualsiasi altro ETF sul mercato: una raccolta di titoli in un fondo che traccia un indice, in questo caso, uno legato all'industria legale della marijuana.

Investire nel suddetto ETF, come tutti gli altri investimenti speculativi, comporta vantaggi e svantaggi.

Uno dei maggiori vantaggi è che gli ETF forniscono diversificazione, una strategia essenziale in termini di investimenti in titoli di cannabis e mercato in generale. Ciò significa che puoi possedere azioni in diverse società di cannabis che operano in diversi segmenti del mercato della marijuana, dalla crescita e dalla vendita al dettaglio alle soluzioni tecnologiche.

Un altro vantaggio è che qualcun altro sceglierà lo stock giusto per te. Gli ETF sono un investimento a lungo termine che li rende adatti sia per i principianti che per gli investitori esperti.

I rischi connessi agli investimenti negli ETF sono praticamente gli stessi degli investimenti nel settore della marijuana : esposizione a un mercato instabile, mancanza di regolamentazione e un futuro incerto.

I migliori ETF sulla cannabis nel 2020

Premesso che investire sui fondi ETF è piuttosto costoso e necessita di un capitale considerevole, vogliamo elencare i migliori fondi ETF sulla cannabis per il 2020. Per tutti quelli che vogliono risparmiare o non hanno sufficienti capitali a disposizione per gli ETF consigliamo il CopyPortfolio dedicato alla Cannabis terapeutica, chiamato CannabisCare (disponibile su eToro), di cui abbiamo parlato in precedenza.

Horizons Marijuana Life Sciences ETF (OTC: HMLSF)

Il primo ETF su cui ci focalizziamo, l'ETF Horizons Marijuana Life Sciences, ha partecipazioni in coltivatori canadesi, nonché nella società americana Charlotte e Web GW Pharmaceuticals. Il principale problema di questo fondo è il suo elevato tasso di spesa dello 0,87%, che è superiore a quello di altri ETF sulla marijuana. Tuttavia, per chi non desidera investire in singoli titoli di marijuana , l'ETF Horizons Marijuana Life Sciences è una buona alternativa.

ETFMG Alternative Harvest ETF (NYSEMKT: MJ)

Con azioni di oltre 30 società di marijuana e un rapporto di spesa dello 0,75%, questo fondo è un'opzione interessante per gli investitori nel 2020, affermano gli esperti. Le migliori partecipazioni di questo fondo sono le società canadesi che l'anno scorso hanno subito un crollo a causa di problemi di regolamentazione, ma dovrebbero essere superate negli anni a venire.

ETF Cannabis (THCX)

Un altro degli stock di marijuana consigliato dagli analisti per il 2020 , questo ETF è un'offerta unica. A differenza di altri fondi, intende rispecchiare il suo indice, l'Innovation Labs Cannabis Index , quindi ecco il motivo per cui viene ribilanciato mensilmente (anziché trimestralmente come gli altri ETF).

Inoltre, come veicolo di investimento passivo, ha il rapporto di spesa più basso dello 0,7%. Rispetto ad altri fondi, l'ETF sulla cannabis si concentra principalmente su CBD e canapa e la maggior parte delle sue partecipazioni sono società farmaceutiche e biotecnologiche.

I rischi di investire nella cannabis

Tutti gli investimenti comportano un rischio e le azioni legate alla canapa non fanno eccezione.

Il problema OTC

Il più grande ostacolo che l'industria della cannabis deve affrontare è la legalizzazione a livello federale.

Dato che la marijuana è ancora illegale in molti stati degli Stati Uniti, la maggior parte delle compagnie americane di cannabis non può apparire nelle migliori borse come NYSE e Nasdaq. Invece, devono quotarsi sul mercato azionario canadese o scegliere l'opzione di negoziazione su borse statunitensi “secondarie”.

Prima di investire in marijuana , gli investitori devono essere pienamente consapevoli dei rischi associati all'acquisto di titoli di marijuana OTC. Per prima cosa, non sono soggetti a una regolamentazione rigorosa, rispetto alle società sui principali mercati azionari, il che significa che è più difficile per gli investitori valutare lo stato reale della società (gli scambi OTC non richiedono alle società di presentare bilanci periodici e mantenere un mercato minimo).

Il mercato della cannabis è ancora un'industria nascente

È troppo presto per dire cosa accadrà all'industria della cannabis e investire in azioni di marijuana in futuro. Come tutte le altre industrie, il mercato dell’erba ha bisogno di tempo per maturare e svilupparsi.

Problemi con domanda e offerta

Da quando il Canada ha legalizzato l'uso ricreativo della marijuana, i coltivatori si sono affrettati a produrre quanta più cannabis possibile per soddisfare le crescenti esigenze. Gli analisti prevedono che, nonostante la crescita della domanda, in particolare in Europa, dove si prevede che il mercato tedesco della marijuana medica favorirà le vendite, ci sarà un eccesso di offerta di cannabis, che avrà sicuramente un impatto sui prezzi delle azioni e sul processo di investimento in titoli di cannabis.

Conclusioni

Il mercato della cannabis è senza dubbio una grande opportunità d’investimento ma essendo ancora “immaturo” è pieno di incognite. Come in tutti gli investimenti, anche nella cannabis conviene diversificare e grazie a eToro potrete investire nel CopyPortfolio dedicato alla Cannabis terapeutica, chiamato CannabisCare e diversificare in questo modo l’investimento, riducendo i rischi.

Link registrazione eToro CannabisCare