I broker forex? Non sono tutti uguali!

Chi comincia a fare trading sul mercato forex non ha sempre le idee chiare, purtroppo. Dico putroppo perché questa mancanza di chiarezza può portare a perdite economiche anche grosse. Si pensa, ad esempio, al forex broker come una mera estensione del mercato forex. Il problema è che, essendo il forex un mercato OTC, è il broker che fa il mercato, scusate il gioco di parole.

Dunque è fondamentale che il broker sia di elevatissima qualità, peccato però che questo concetto non passi nella mente di chi inizia a fare forex trading. Immaginate, giusto per fare un esempio, l’abisso di qualità che passa tra Plus500 e un qualsiasi broker con sede a Panama o altro paradiso fiscale. Come detto è un abisso di qualità, praticamente incolmabile.

Il fatto è che il giovane trader che si iscrive fiducioso al broker con sede a Panama, magari con l’idea di diventare ricco in poche ore, probabilmente in poche ore perderà tutti i suoi soldi e quindi perderà la fiducia nel forex.

Se avesse scelto Plus500 probabilmente avrebbe capito come funziona il mercato, come ci si deve muovere per guadagnare e avrebbe guadagnato. Non moltissimo al principio e questo i broker seri lo mettono subito in chiaro.

A meno di non essere un genio, è impossibile cominciare oggi a fare trading e pretendere di avere subito enormi profitti. Ci saranno dei guadagni, è probabile se si dispone di un’intelligenza nella media, ma non grandissimi.

Se ci si impegna, si studia, si approfondisce seriamente, i guadagni poi aumenteranno a poco a poco e, dopo parecchio tempo, si potrà arrivare anche a guadagnare moltissimo. Ma sarà un percorso di crescita da affrontare con tranquillità, non dall’oggi al domani.

Probabilmente un modo rapido per distinguere i broker non seri da quelli seri è proprio guardare alle false promesse che i broker non seri sono soliti diffondere. False promesse che poi vengono pagate dai trader meno esperti non solo con la perdita di denaro ma anche con la perdita totale di fiducia nel forex e nei suoi operatori.

Il che è davvero un peccato. Ecco perché ci tengo davvero a ribadire che i broker non sono tutti uguali, che ogni broker deve essere valutato accuratamente. E ovviamente, ancora prima di valutare un broker, ci dobbiamo assicurare che abbia l’autorizzazione CONSOB. Mai lavorare con broker che non siano stati regolamentati, ma questo mi pare ovvio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *