Analisi Fondamentale e Tecnica Materie Prime Forex 3 Ottobre 2018

In queste ultimissime ore l’Oro ha rotto la resistenza dei 1200 dollari USA, continuando in un movimento verso il rialzo in una maniera estremamente lenta ma comunque molto regolare e cadenzata.

I prezzi dell’Oro hanno continuato a muoversi al rialzo sia durante la sessione di ieri e quella di oggi, mentre invece il Dollaro USA inizia ad accusare i primissimi segnali di debolezza. Questo quindi significa che la grandissima supremazia del Dollaro sembrerebbe essere stata messa in discussione.

I prezzi dell‘Oro si sono messi in moto verso la regione dei 1210 dollari USA, dove hanno trovato svariati trader disposti a vendere, portando quindi il prezzo nuovamente intorno al livello di 1200 al momento della scrittura dell’articolo.

Crediamo che, molto probabilmente, la risalita sarà estremamente lenta, aiutata eventualmente da alcuni fondamentali estremamente solidi, che consentiranno a questo mercato di continuare con il suo avanzamento.

Fai trading forex e materie prime con una piattaforma di trading demo affidabile e veloce come eToro, clicca qua>>

I prezzi dell’Oro

La forza del dollaro sta calando ed i dati che verranno rilasciati per il resto della settimana avranno probabilmente un ruolo importante nella tendenza a breve termine per quanto riguarda il dollaro.

Ciò potrebbe comportare molta volatilità nei prezzi dell’oro e se, come previsto, i dati si riveleranno deboli e il dollaro si indebolirà per quanto concerne il trading. Questo significa che sarà estremamente probabile che i tori dell’oro verranno spinti ancora più al rialzo nel breve termine e quindi noi potrebbe vedere i prezzi continuare la loro scalata in maniera più veloce. Anche se il dollaro si rafforza, per ora, abbiamo visto che la regione DI 1180 è stata un forte sostegno per un rimbalzo dei prezzi dell’oro.

Fai trading forex e materie prime con una piattaforma di trading demo affidabile e veloce come eToro, clicca qua>>

Petrolio

I prezzi del petrolio continuano a consolidarsi vicino ai massimi e sembra che i prezzi del petrolio si stiano innescando anche per un breakout. Ma i massimi della portata sono vicini ed è importante che i tori si regnino dentro, per ora, conviene attendere la rottura più alta prima di iniziare a costruire una posizione.

Deprezzamento del CNH: cosa sta succedendo?

Analisi Fondamentale e Tecnica Materie Prime Forex 3 Ottobre 2018

Analisi Fondamentale e Tecnica Materie Prime Forex 3 Ottobre 2018

Sin dall’inizio del 2018, la coppia USD/CNH è aumentata (questo significa che il Dollaro USA ha recuperato terreno) da 6.26 fino ad arrivare praticamente a 6.90. Si tratta dunque di un deprezzamento di tutto rispetto per il Renminbi Cinese.

Le banche centrali leader del mondo sono giunte alla conclusione che i traders di CNH dovranno aspettarsi momenti difficili in futuro.

Il mercato valutario asiatico sta soffrendo tempi difficili. Le tensioni della guerra commerciale iniziate nel gennaio 2018 dovrebbero continuare. Gli Stati Uniti e la Cina sono due attori principali in questa grande guerra. Mentre questo gioco sembra essere positivo per il dollaro USA, lo yuan cinese sta perdendo.

Il deprezzamento del CNH è enorme. Dall’inizio del 2018, USD / CNH è salito da livelli vicini a 6,26 a 6,90. È la fine. Improbabile. Le principali banche mondiali sono giunti alla conclusione che gli operatori CNH dovrebbero aspettarsi mesi più difficili per la valuta.

Il motivo principale per cui le banche hanno ridotto le loro previsioni sul tasso del CNH è l’impatto della guerra commerciale. Secondo i dati economici, nella prima metà del 2018 la Cina ha subito il primo deficit delle partite correnti in 20 anni. La Cina ha anche ottenuto il primo deficit del conto corrente trimestrale in 17 anni. Di conseguenza, gli esperti prevedono un restringimento dell’eccedenza o più frequenti disavanzi delle partite correnti in futuro. È altamente possibile visto che gli Stati Uniti continueranno a distribuire le tariffe sulle merci cinesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *